Il Forum della Fisarmonica - Organetto - Bandoneon e strumenti ad ancia - storia del liscio
    Il Forum della Fisarmonica - Organetto - Bandoneon e strumenti ad ancia
Sostieni il nostro lavoro


Il Forum della Fisarmonica - Organetto - Bandoneon e strumenti ad ancia
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota bene : E' vietato richiedere o scambiarsi spartiti e basi nel forum! Tutte le richieste saranno eliminate senza preavviso.



 Tutti i Forum
 Area Utenti
 La Piazza
 storia del liscio
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:




   Nuovo Sondaggio         Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

Massimo

Gladiatore



Utente Valutato:
Voti:6



Inserito il - 14/10/2014 : 07:47:09  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Invia Email Invia a Massimo un Messaggio Privato Aggiungi Massimo alla lista amici  Rispondi Quotando
Prendo spunto da un'altra discussione:
perchè non raccogliere informazioni sulla storia del liscio?

Come e dove è nato?

Quali sono state le figure chiave?

Che organico avevano le orchestre di allora?

A quali scuole ha dato origine nelle varie località?

Io propongo che ognuno scriva quello che sa, perchè lo si possa poi organizzare in un unico discorso, dopo aver vagliato il materiale.






 Regione Veneto  ~ Prov.: Verona  ~ Città: Verona  ~  Messaggi: 770  ~  Membro dal: 26/04/2007  ~  Ultima visita: 17/07/2015

Google Adsense


Mountain View

andreavezzoli

Imperatore




Utente Valutato
Voti: 12



Inserito il - 16/10/2014 : 18:32:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di andreavezzoli Invia a andreavezzoli un Messaggio Privato Aggiungi andreavezzoli alla lista amici  Rispondi Quotando
è un discorso lungo io partirei da capire le origini musicali del liscio:

operetta, musica per banda, valzer di Strauss, caffè concerto...

appena ho un attimo cercherò di sviluppare questo discorso






  Firma di andreavezzoli 
http://www.andreavezzoli.it

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Corte Franca  ~  Messaggi: 2457  ~  Membro dal: 24/09/2007  ~  Ultima visita: 31/05/2017 Torna all'inizio della Pagina

Massimo

Gladiatore



Utente Valutato
Voti: 6



Inserito il - 17/10/2014 : 09:17:32  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email Invia a Massimo un Messaggio Privato Aggiungi Massimo alla lista amici  Rispondi Quotando
Grande Andrea!





 Regione Veneto  ~ Prov.: Verona  ~ Città: Verona  ~  Messaggi: 770  ~  Membro dal: 26/04/2007  ~  Ultima visita: 17/07/2015 Torna all'inizio della Pagina

andreavezzoli

Imperatore




Utente Valutato
Voti: 12



Inserito il - 17/10/2014 : 12:22:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di andreavezzoli Invia a andreavezzoli un Messaggio Privato Aggiungi andreavezzoli alla lista amici  Rispondi Quotando
fino a metà ottocento circa non c'era distinzione tra musica colta e musica leggera, basti pensare che nel settecento erano i vari Mozart, Haydn... a comporre la musica d'intrattenimento. Cioè lo stesso compositore che componeva sinfonie e quartetti scriveva la musica da eseguire nei banchetti e cerimonie varie...

Con J.Strauss figlio le cose cambiano, compone quasi esclusivamente musica per il ballo e operette.

Ecco e con la nascita dell'operetta che nasce la musica leggera.
Questo perché la musica colta di quel periodo stava affrontando "rivoluzioni armoniche" che avrebbero portato alla dodecafonia da una parte e dall'altra ai vari Debussy, Stravinsky...







  Firma di andreavezzoli 
http://www.andreavezzoli.it

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Corte Franca  ~  Messaggi: 2457  ~  Membro dal: 24/09/2007  ~  Ultima visita: 31/05/2017 Torna all'inizio della Pagina

andreavezzoli

Imperatore




Utente Valutato
Voti: 12



Inserito il - 17/10/2014 : 18:10:22  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di andreavezzoli Invia a andreavezzoli un Messaggio Privato Aggiungi andreavezzoli alla lista amici  Rispondi Quotando
nel frattempo nasce il jazz negli USA (verso la fine del '800), in Italia nascono le prime bande cosi come le abbiamo ancora oggi
si ballano i valzer viennesi di Strauss, la quadriglia... non tutti possono mettersi il lusso di avere un'intera orchestra e quindi nascono le trascrizioni per organici ridotti (clarinetto, violino, contrabbasso e pianoforte... per esempio), il pianoforte non è facile da trasportare quindi molti gruppi optano per strumenti quali la chitarra o la fisarmonica (ovviamente nascono anche trascrizioni per fisarmonica sola) per fare gli accordi d'accompagnamento.

Alcuni dei brani che oggi fanno parte dei classici del liscio nascono più o meno in questo periodo:
le mazurke "la doccia", "migliavacca" i valzer "le onde del Danubio"... "i pattinatori"... per esempio
in origine le avremmo potute sentire soprattutto con il violino solista.
Le bande fanno si che si diffondono molti strumenti a fiato quali il clarinetto, la tromba... ma è il clarinetto che risulta più adatto ad eseguire valzer, mazurke e polche... quindi diventa pian piano uno degli strumenti più importanti nella musica da ballo folk.
Questa fase è molto importante perché crea le condizioni per la nascita del vero e proprio liscio.






  Firma di andreavezzoli 
http://www.andreavezzoli.it

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Corte Franca  ~  Messaggi: 2457  ~  Membro dal: 24/09/2007  ~  Ultima visita: 31/05/2017 Torna all'inizio della Pagina

tick-tack

Folletto


Inserito il - 19/10/2014 : 12:39:54  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di tick-tack Invia a tick-tack un Messaggio Privato Aggiungi tick-tack alla lista amici  Rispondi Quotando
Mi piace..... bravo Maestro......





 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Bologna  ~ Città: Bagnolo  ~  Messaggi: 25  ~  Membro dal: 08/12/2013  ~  Ultima visita: 28/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

andreavezzoli

Imperatore




Utente Valutato
Voti: 12



Inserito il - 19/10/2014 : 13:09:30  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di andreavezzoli Invia a andreavezzoli un Messaggio Privato Aggiungi andreavezzoli alla lista amici  Rispondi Quotando
Nel 1928 Secondo Casadei fonda il suo complesso che diventerà poi l'orchestra, sonorità un po' "americane" nel senso che c'era il banjo ed il contrabbasso... il clarinetto in do tipicamente romagnolo e successivamente il sax contralto (usato o per brani solistici o per melodie a note lunghe per far da contro al clarinetto in do).
è dalla marcia militare che i brani di liscio acquistano la loro forma tipica: prima parte ritornellata, seconda parte, ripresa della prima parte, e trio (terza parte, in origine il trio era suonata da 3 strumenti ecco il nome da dove deriva), a volte si riprende la prima parte da capo per finire.
questa è la stessa forma che avevano anche alcuni rag-time.








  Firma di andreavezzoli 
http://www.andreavezzoli.it

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Corte Franca  ~  Messaggi: 2457  ~  Membro dal: 24/09/2007  ~  Ultima visita: 31/05/2017 Torna all'inizio della Pagina

Massimo

Gladiatore



Utente Valutato
Voti: 6



Inserito il - 24/10/2014 : 08:32:15  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email Invia a Massimo un Messaggio Privato Aggiungi Massimo alla lista amici  Rispondi Quotando
Come si inserisce la fisarmonica nelle orchestre di liscio?

E quali sono i maestri "capisaldi" del genere, nel senso di coloro che hanno
"impostatato" la struttura del genere?

Si può delineare una evoluzione dalla opera lirica alla operetta ai brani per banda per
finire nelle mini orchestre di liscio?






 Regione Veneto  ~ Prov.: Verona  ~ Città: Verona  ~  Messaggi: 770  ~  Membro dal: 26/04/2007  ~  Ultima visita: 17/07/2015 Torna all'inizio della Pagina

fisacromatica

Amministratore




Utente Valutato
Voti: 29



Inserito il - 25/10/2014 : 00:59:48  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di fisacromatica  Invia a fisacromatica un messaggio ICQ  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di fisacromatica Invia a fisacromatica un Messaggio Privato Aggiungi fisacromatica alla lista amici  Rispondi Quotando
Su youtube, si puo' reperire la magica storia del M. Castellina, in arte Roberto Giraldi in un video racconto di circa 2 anni fa, creato dalle Edizioni Galletti Boston.
Credo che sia un ottimo documentario.

Sebbene Secondo Casadei inizio' negli anni 30, il boom del liscio prese piede solo tra la fine degli anni 60/70, in quanto nel dopoguerra i "giovani" di allora furono contaminati dalle mode americane, tipo Boogie, Twist, Shuffle etc....

Possiamo dire che i principali artefici di questo genere siano Raoul Casadei, nipote di Secondo Casadei che lascio' l'insegnamento nelle scuole elementari (se non ricordo male) per portare avanti l'Orchestra Casadei, lanciando da li a breve "La Musica Solare", il genere "Alla Casadei" e' tipicamente romagnolo, molto veloce.

Come detto sopra, l'indimenticabile Castellina (Roberto Giraldi) dove si narra che la prima fisarmonica gli fu regalata dal Duce, che lo senti' suonare ancora da ragazzino, ne fu cosi colpito che ordino' che egli fosse dotato di uno strumento degno di chiamarsi Fisarmonica.
Nei primi anni 60, registro' 2 brani, uno di questo era Erbitter, un valzer e un altro brano.
Invio successivamente i brani registrati a Radio Capo d'Istria e da li comincio l'esplosione del successo di Castellina.
Successivamente, l'incontro con Giovanni Pasi (saxofonista) diede vita al complesso Castellina Pasi, che dopo 50 anni calca ancora i palchi italiani, con la vittoria di diversi DISCHI D'ORO
Raccontare la storia di Castellina in poche righe è assolutamente superficiale, ma sicuramente questo personaggio ha fatto qualcosa di eccezionale, basti pensare che il brano "Tutto Pepe" è rimasto per anni e credo tutt'ora ai vertici delle classifiche SIAE, occupando le prime posizioni, molto piu in alto di certi artisti di musica leggera molto piu' noti.
Purtroppo, questo Grande Maestro ci ha lasciatii il 1 Marzo 2000, all'eta' di 80 anni.

-Abbiamo anche Borghesi, che fu un personaggio che fece la storia del Liscio.
Sempre della vecchia scuola, gli indimenticabili, Gigi Stock, Carlo Venturi e Wolmer, oramai scomparsi, a questo elenco aggiungerei anche il Grande "Barimar" che credo sia ancora vivente.


Ovviamente questi sono i principali, almeno io li ritengo tali, Maestri che diedero vita al "Liscio", creando diversi stili, diversi tra di loro, su cadenze e velocita'.

Successivamente prese piede il genere "Piacentino" che vide come artefici il M. Franco Bagutti e Sandrino Piva, si tratta di un liscio, molto rallentato e cadenzato, e l'apprezzamento dei "ballerini da sala" fu cosi ampio che decreto' il successo del genere piacentino, che ancora tutt'ora è forse il piu' richiesto.

Di cose ce ne sarebbero tante, ma volendo possiamo approfondire l'argomento.






  Firma di fisacromatica 
--
Download Spartiti e Midi
http://www.lisciodoc.it
--

 Regione Val D'Aosta  ~ Prov.: (AO)  ~ Città: Aosta / Aoste  ~  Messaggi: 10221  ~  Membro dal: 07/08/2003  ~  Ultima visita: 08/12/2017 Torna all'inizio della Pagina

fisacromatica

Amministratore




Utente Valutato
Voti: 29



Inserito il - 25/10/2014 : 01:13:22  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di fisacromatica  Invia a fisacromatica un messaggio ICQ  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di fisacromatica Invia a fisacromatica un Messaggio Privato Aggiungi fisacromatica alla lista amici  Rispondi Quotando
Potrei iniziare con questo "sunto" dove si parla del genere Liscio.
Buona Visione






  Firma di fisacromatica 
--
Download Spartiti e Midi
http://www.lisciodoc.it
--

 Regione Val D'Aosta  ~ Prov.: (AO)  ~ Città: Aosta / Aoste  ~  Messaggi: 10221  ~  Membro dal: 07/08/2003  ~  Ultima visita: 08/12/2017 Torna all'inizio della Pagina

Massimo

Gladiatore



Utente Valutato
Voti: 6



Inserito il - 25/10/2014 : 08:56:12  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email Invia a Massimo un Messaggio Privato Aggiungi Massimo alla lista amici  Rispondi Quotando
grazie per gli spunti fisacromatica ...







 Regione Veneto  ~ Prov.: Verona  ~ Città: Verona  ~  Messaggi: 770  ~  Membro dal: 26/04/2007  ~  Ultima visita: 17/07/2015 Torna all'inizio della Pagina

fisacromatica

Amministratore




Utente Valutato
Voti: 29



Inserito il - 25/10/2014 : 10:05:42  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di fisacromatica  Invia a fisacromatica un messaggio ICQ  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di fisacromatica Invia a fisacromatica un Messaggio Privato Aggiungi fisacromatica alla lista amici  Rispondi Quotando
Spero che da questa discussione vengano fuori cose interessanti :-)





  Firma di fisacromatica 
--
Download Spartiti e Midi
http://www.lisciodoc.it
--

 Regione Val D'Aosta  ~ Prov.: (AO)  ~ Città: Aosta / Aoste  ~  Messaggi: 10221  ~  Membro dal: 07/08/2003  ~  Ultima visita: 08/12/2017 Torna all'inizio della Pagina

andreavezzoli

Imperatore




Utente Valutato
Voti: 12



Inserito il - 25/10/2014 : 10:29:50  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di andreavezzoli Invia a andreavezzoli un Messaggio Privato Aggiungi andreavezzoli alla lista amici  Rispondi Quotando
Massimo ha scritto:

Si può delineare una evoluzione dalla opera lirica alla operetta ai brani per banda per
finire nelle mini orchestre di liscio?


Personalmente sono dell'idea che l'operetta, pur avendo sicuramente come antenato l'opera lirica, in realtà sia più che altro lo specchio della nobiltà e dell'alta borghesia dell'epoca, dal punto vista musicale
l'operetta semplifica l'armonia e la forma nel senso che molte arie d'operetta iniziano ad assomigliare alle canzoni di musica leggera (strofa-ritornello).
Melodicamente possiamo trovare alcuni elementi che faranno parte poi del liscio: l'uso della sesta aggiunta nella melodia (in do maggiore l'aggiunta del la) che dona un sapore tipicamente francese ma in certo senso anche "tirolese".
Nei valzer musette possiamo trovare quasi passo/ passo l'armonia tipica delle operette per esempio l'uso di accordi diminuiti di passaggio, l'uso di accordi con la 7+...

Le marce per banda, che armonicamente prendono spunto dall'operetta sono nelle stessa forma che poi avranno i brani di liscio.
Ipotizziamo di essere in do maggiore:

prima parte DO+, seconda parte (la minore oppure sol maggiore)
ritorno alla prima parte e poi trio in FA maggiore.









  Firma di andreavezzoli 
http://www.andreavezzoli.it

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Corte Franca  ~  Messaggi: 2457  ~  Membro dal: 24/09/2007  ~  Ultima visita: 31/05/2017 Torna all'inizio della Pagina

andreavezzoli

Imperatore




Utente Valutato
Voti: 12



Inserito il - 25/10/2014 : 10:59:34  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di andreavezzoli Invia a andreavezzoli un Messaggio Privato Aggiungi andreavezzoli alla lista amici  Rispondi Quotando
La fisarmonica nel liscio: secondo me la fisarmonica nel liscio ha avuto successo per alcuni motivi

1) con la fisarmonica si poteva far ballare la gente anche senza l'orchestra utilizzando i bassi questo accadeva spesso nelle piccole feste e nei matrimoni

2) ha il suono adatto ai vari tipi di balli

3)permette virtuosismi con su altri strumenti sono "impossibili"







  Firma di andreavezzoli 
http://www.andreavezzoli.it

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Corte Franca  ~  Messaggi: 2457  ~  Membro dal: 24/09/2007  ~  Ultima visita: 31/05/2017 Torna all'inizio della Pagina

Massimo

Gladiatore



Utente Valutato
Voti: 6



Inserito il - 25/10/2014 : 13:47:48  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email Invia a Massimo un Messaggio Privato Aggiungi Massimo alla lista amici  Rispondi Quotando
La struttura che proponi mi ricorda quella del lied ...





 Regione Veneto  ~ Prov.: Verona  ~ Città: Verona  ~  Messaggi: 770  ~  Membro dal: 26/04/2007  ~  Ultima visita: 17/07/2015 Torna all'inizio della Pagina

Massimo

Gladiatore



Utente Valutato
Voti: 6



Inserito il - 26/10/2014 : 19:39:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email Invia a Massimo un Messaggio Privato Aggiungi Massimo alla lista amici  Rispondi Quotando
Devo ringraziare andrea e fisacromatica, ho approfondito i loro spunti,
cercando audio, filmati e spartiti in rete e ... ho scoperto un mondo.

Non è che non conoscessi il liscio.... ho molti brani di liscio in repertorio, come tutti i fisarmonicisti di una certa età.

Ma questa discussione, con le altre di Moreno e Fabiosoprani che devo ringraziare anche,
è stata l'occasione per aprire gli occhi su una realtà che non conoscevo.
Di Carlo Venturi conoscevo solo "Anna", qualcosa di più di Castellina - Pasi , ma ...
ho ascoltato dell'ottima musica, entusiasmante e molto adatta alla fisarmonica.

Posso solo dire che è stato un vero e proprio bagno di umiltà, penso che d'ora in poi
guarderò il liscio con occhi molto diversi....






 Regione Veneto  ~ Prov.: Verona  ~ Città: Verona  ~  Messaggi: 770  ~  Membro dal: 26/04/2007  ~  Ultima visita: 17/07/2015 Torna all'inizio della Pagina

moreno

Druido

Nota: 

Inserito il - 26/10/2014 : 22:26:57  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di moreno Invia a moreno un Messaggio Privato Aggiungi moreno alla lista amici  Rispondi Quotando
Bravissimo Massimo. Ma piu' che i generi musicali, che poi ogni musicista infine apprezza comunque, e' la statura del fisarmonicista che a volte fa prediligere l'uno o l'altro genere. Non voglio fare paragoni perche' si prestano a considerazioni di parte che spesso generano aggressivita' all'interno dei forum. Nel mio piccolo ti voglio fare un esempio: mi sono riscoperto fisarmonicista, anche se lo strumento mi e' sempre stato familiare, un pomeriggio assolato quando mettendo in moto la macchina ho inserito il primo cd del "fuoriclasse" che avevo acquistato perche' attinente i gusti di mio padre, fanatico del Venturi. Ti sembrera' strano ma l'inizio delle prime note della fisarmonica sul pezzo "A Barbara" (tutto meno che "virtuoso") mi ha folgorato e commosso. Poi, sfruttando i media, ho ammirato altri fisarmonicisti nei piu' disparati generi. Mi sono fatto una convinzione: Carlo Venturi non poteva interpretare senz'altro il Moto perpetuo come Ariondo ma lo stesso non puo' eseguire L'Indiavolata come Venturi.







Modificato da - moreno in data 26/10/2014 22:35:18

 Regione Toscana  ~ Prov.: Grosseto  ~ Città: follonica  ~  Messaggi: 100  ~  Membro dal: 26/03/2013  ~  Ultima visita: 03/03/2017 Torna all'inizio della Pagina

fisacromatica

Amministratore




Utente Valutato
Voti: 29



Inserito il - 26/10/2014 : 22:33:19  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di fisacromatica  Invia a fisacromatica un messaggio ICQ  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di fisacromatica Invia a fisacromatica un Messaggio Privato Aggiungi fisacromatica alla lista amici  Rispondi Quotando
Queste considerazioni, si riallacciano alla grande guerra dei generi musicali. Io ho sempre sostenuto, che per fare "liscio" devi avere il tocco, la classe e l'espressivita', altrimenti sono solo esecuzioni meccaniche.
Ognuno si deve specializzare nel proprio genere quindi sono molto d'accordo con Moreno....ho sentito certi fisarmonicisti, tentare di eseguire brani di liscio...pensando che basta saper leggere la musica per suonare un genere. Bhe, ho preferito smettere di ascoltare.






  Firma di fisacromatica 
--
Download Spartiti e Midi
http://www.lisciodoc.it
--

 Regione Val D'Aosta  ~ Prov.: (AO)  ~ Città: Aosta / Aoste  ~  Messaggi: 10221  ~  Membro dal: 07/08/2003  ~  Ultima visita: 08/12/2017 Torna all'inizio della Pagina

moreno

Druido

Nota: 

Inserito il - 26/10/2014 : 22:47:20  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di moreno Invia a moreno un Messaggio Privato Aggiungi moreno alla lista amici  Rispondi Quotando
Senza contare una cosa: per suonare il liscio cosi' come il jazz e scusate l'accostamento che potrebbe sembrare eccessivo, occorre una dote estranea alla maggioranza dei classici e cioe' l'improvvisazione. Comunque e' vero che il fisarmonicista classico mi potrebbe dire tirato in ballo: <bene allora guarda questo spartito e suonalo come me!> Punto e a capo; evviva la musica specie quella eseguita dai fisarmonicisti







 Regione Toscana  ~ Prov.: Grosseto  ~ Città: follonica  ~  Messaggi: 100  ~  Membro dal: 26/03/2013  ~  Ultima visita: 03/03/2017 Torna all'inizio della Pagina

fisacromatica

Amministratore




Utente Valutato
Voti: 29



Inserito il - 27/10/2014 : 07:35:59  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di fisacromatica  Invia a fisacromatica un messaggio ICQ  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di fisacromatica Invia a fisacromatica un Messaggio Privato Aggiungi fisacromatica alla lista amici  Rispondi Quotando
BHe Moreno, rimane sotto inteso che difficilmente un fisarmonicista da liscio possa essere in grado di eseguire uno spartito di musica classica, anche perchè entrano in gioco tanti altri fattori.
Come dicevo sopra, ognuno si specializza nel suo genere.






  Firma di fisacromatica 
--
Download Spartiti e Midi
http://www.lisciodoc.it
--

 Regione Val D'Aosta  ~ Prov.: (AO)  ~ Città: Aosta / Aoste  ~  Messaggi: 10221  ~  Membro dal: 07/08/2003  ~  Ultima visita: 08/12/2017 Torna all'inizio della Pagina

andreavezzoli

Imperatore




Utente Valutato
Voti: 12



Inserito il - 27/10/2014 : 08:09:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Invia Email  Visita l'Homepage di andreavezzoli Invia a andreavezzoli un Messaggio Privato Aggiungi andreavezzoli alla lista amici  Rispondi Quotando
C'è un punto della storia del liscio, cioè la nascita dello stile alla piacentina che secondo me non è mai stato approfondito a sufficenza
e cercando in rete non ho trovato tantissime informazioni sulle ragioni musicali della nascita di questo stile...






  Firma di andreavezzoli 
http://www.andreavezzoli.it

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Corte Franca  ~  Messaggi: 2457  ~  Membro dal: 24/09/2007  ~  Ultima visita: 31/05/2017 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
   Nuovo Sondaggio         Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Versione 3.4.07 by Modifichicci - Herniasurgery.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.snitz.it - Versione Adamantine - Agg.07/9 | Crediti Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.07
Questa pagina è stata generata in 0,85 secondi.
cookieassistant.com